Anne

Non ricordo come ho incontrato Anne Gastinel. So solo che da quando ho scoperto le sue Suites per violoncello di Bach me ne sono perdutamente innamorata.
Delle Suites e di Anna. Del suo modo di suonare il violoncello, del suo modo di interpretare questa musica.
E quando voglio ritrovare un po’ di pace, mi addormento con lei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...