1987, o giù di lì…

Ho una scatola di latta. Una scatola che conteneva biscotti, come nella migliore tradizione delle scatole di latta. Ieri l’ho recuperata da un angolino della mia libreria.
Ed ho iniziato ad estrarne il contenuto.
Venticinque anni fa si scrivevano tante lettere. Lettere ad amiche lontane, conosciute in colonia (eh, sì, la colonia al mare era d’obbligo, 28 giorni di caserma all’anno per respirare un po’ di iodio). Lettere a ragazzi conosciuti nelle vacanze più belle, quelle del “dopo-maturità”… vacanze agnognate per un anno intero, sogno poi coronato con un viaggio in treno a Senigallia con una tenda di 70 kg. per 7 ragazze.
Chissà dove sono tutte queste persone alle quali ho scritto. E chissà se anche loro ancora conservano quel pezzo della mia vita… nelle loro lettere leggo ciò che facevano, ciò che provavano, i loro sogni e speranze.
Così, con un po’ di nostalgia, sfoglio quel particolare album di ricordi, e sorrido.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...