L’arte di abbandonarsi, Maria Luisa Spaziani

L’arte di abbandonarsi: così in acqua
è tanto dolce saper fare il morto.
Ci si fonde al creato come allora
alle fibre e al calore di un ventre.

Abbandonarsi al tempo nel suo verso.
Non fare il contropelo. Anche l’ortica
è un’amabile seta se con mossa
incauta non le provochi gli aculei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...