L’anno nuovo

Stavo pensando, in questi giorni, che è da un po’ di tempo che non scrivo. Non mi mancherebbero gli argomenti, ma mi sento sospesa.
L’anno scorso è stato un anno di grandi cambiamenti, di forti avvenimenti che, inevitabilmente, cambiano la vita. A quattro mesi dalla morte di mia madre mi sento ancora fragile, sento che il dolore è ancora fresco. L’altro giorno mi sono tagliata con un coltello sul polpastrello. Il taglio ha impiegato giorni per chiudersi. Con il cerotto ho tenuto chiusa la ferita, però non cicatrizzava bene. Tolto il cerotto, il taglio si è riaperto più volte. Ecco, il mio dolore è un po’ così, la ferita si riapre.
Mai abbassare la guardia, quindi. Un giorno pensi “ce la posso fare, l’ho superato” ed il giorno dopo, per una sciocchezza, ti riprende il dolore e la nostalgia.
L’altro giorno leggevo a mio figlio la storia del fratello di mia nonna, naufragato nel 1927 al largo del Brasile con un transatlantico (una delle tante tragedie del mare di allora). Del naufragio aveva raccontato in una lettera, che un mio zio aveva trascritto e che ho ritenuto fosse venuto il momento di leggere a Francesco.
Ecco, mentre la leggevo, ho rivisto mia madre. Quella storia, la storia di Isidoro e della sua lettera, me l’aveva raccontata un sacco di volte, era diventata per me un racconto leggendario. Non ho saputo trattenere le lacrime e mio figlio si chiedeva perché piangevo, la storia era triste, sì, ma la reazione non era commisurata.
Così, un bilancio di fine anno e inizio anno non lo so proprio fare. Non ci sono anni buoni o anni cattivi, le superstizioni non fanno proprio per me. Credo che la vita, nonostante ci riservi dolori e cattive sorprese, regali anche tanti momenti felici. Lo scorso anno ho visto tramonti meravigliosi, montagne incantate, fiori profumati e ho conosciuto delle belle persone.
So che anche quest’anno mi regalerà momenti altrettanto magici, che diventeranno un prezioso conforto per i momenti più difficili.
E mi sento di ringraziare, per questo, tutte le persone che mi vogliono bene.

IMG_4802

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...